La Storia

 

Il 27 settembre 1896, nella sacrestia della Chiesa Arcipretale di San Giorgio di Perlena venne fondata dal Parroco Don Gaetano Plebs, insieme a trentuno agricoltori, la “Cassa Rurale di prestiti San Giorgio di Perlena”. Essa si prefiggeva come scopo statutario “il miglioramento morale ed economico dei soci, escluso qualunque fine politico”. Di fatto l’obiettivo era aiutare concretamente una compatta comunità di piccoli proprietari terrieri, fittavoli ed altri agricoltori che operavano, con ridotte possibilità economiche, in un territorio geograficamente circoscritto. Nel 1938, a seguito di nuove disposizioni legislative, la denominazione sociale fu modificata in “Cassa Rurale ed Artigiana di S. Giorgio di Fara”.
Nel 1976 fu assunto un giovane direttore che diede inizio ad un nuovo ciclo della Cassa Rurale. Significativa fu, in particolare, la nuova politica di presidio ed espansione del territorio di competenza, perseguita con l’apertura della prima filiale di Molvena nel 1986, per raggiungere la ventesima resa operativa a fine 2008.
Nel gennaio del 2000, a seguito dell’approvazione di un progetto di Sede Staccata nella Valle dell’Agno elaborato in collaborazione con soci, clienti ed imprenditori di quella vallata, e finalizzato allo sviluppo, anche in quell’area, degli ideali di cooperazione e mutualità, oltre che per colmare l’esigenza di una banca locale, l’Assemblea Straordinaria delibera la variazione della denominazione sociale in “Banca San Giorgio e Valle Agno – Credito Cooperativo di Fara Vic”. Detto progetto trova attuazione con l’apertura di una Sede Staccata a Cornedo Vicentino nell’aprile 2000 e delle filiali di Valdagno -Piazzatta San Giorgio e Via 7 Martiri-, Castelgomberto, Recoaro Terme.
In seguito all’approvazione di Banca d’Italia, alle deliberazioni favorevoli da parte delle assemblee straordinarie dei soci e alla firma dell’atto di fusione del luglio 2011, Banca San Giorgio e Valle Agno ha completato l’iter di fusione per incorporazione della BCC  di Quinto Vicentino. La denominazione sociale dell’istituto risultante è “Banca San Giorgio Quinto Valle Agno – Credito Cooperativo” e l’aggregazione è divenuta efficace a partire dal 1° gennaio 2012.
Il 06.06.2014 Banca San Giorgio Quinto Valle Agno ha sottoscritto l'atto di acquisizione dello sportello di San Pietro in Gù da Banca Padovana.
Ad oggi la banca conta quindi 30 filiali: Bassano del Grappa, Bolzano Vicentino, Breganze, Caldogno, Carrè, Cassola, Castelgomberto, Cornedo Vicentino, Fara Vicentino, Isola Vicentina, Marano Vicentino, Marostica, Molvena, Montecchio Precalcino, Monticello Conte Otto, Pozzoleone, Quinto Vicentino, Recoaro Terme, Sandrigo, Tezze sul Brenta, Thiene - piazza Scalcerle, Thiene - Via Masere, Torri di Quartesolo, Valdagno - piazzetta San Giorgio, Valdagno - Via 7 Martiri, Vicenza - Via Anconetta, Vicenza - Via Prati, Vicenza - Via Zampieri, Zugliano, San Pietro in Gu'.