L’assemblea dei soci vota all’unanimità la lista presentata dal Consiglio di amministrazione uscente.

Nel primo Cda la conferma del Presidente Giorgio Sandini alla guida dell’Istituto: “Per le nostre imprese puntiamo al sostegno per i mercati esteri”.

 

Il Presidente uscente di Banca San Giorgio Quinto Valle Agno viene confermato nella prima riunione del Consiglio di amministrazione post assemblea dei soci alla guida della Banca con un Consiglio ridotto e in parte rinnovato. Giorgio Sandini guiderà l’Istituto per il prossimo triennio: a lui e agli altri candidati della lista proposta dal CdA uscente – l’unica presentata – l’assemblea dei Soci, rappresentata da quasi 800 votanti, ha confermato all’unanimità la propria fiducia.

La banca ha visto crescere tutti gli indicatori nelle voci di bilancio 2017, ha allargato la propria sfera di azione nel territorio con presenza capillare e ora punta a sviluppare nuove progettualità a servizio della clientela e dei soci.

A coadiuvare Sandini nel nuovo Consiglio di amministrazione eletto saranno Paolo Michelon (Vice Presidente Vicario), Domenico Costa (Vice Presidente), Sergio Bassan, Remo Pedon, Enzo Bonato (amministratore indipendente), Silvio Cerin (amministratore indipendente supplente), Giovanni Tessarollo (link auditor). Il Collegio Sindacale è composto dal Presidente Giancarlo Bagnara e dai Sindaci Paolo Cappellotto e Anna Celebron.

“Siamo particolarmente soddisfatti per l’apprezzamento unanime che i soci ci hanno confermato nell’occasione dell’ultima assemblea- commenta il Presidente Sandini. La gestione della banca proseguirà in continuità con il precedente mandato e, al contempo, nel rinnovamento apportato dalle competenze e dalle professionalità dei nuovi Amministratori eletti. Siamo consapevoli che il triennio che ci attende sarà carico di sfide e opportunità, cogliendo i segnali di ripresa per le famiglie e le imprese che lo scenario locale continua a confermarci negli ultimi mesi.

In particolare nella prima riunione del nuovo Cda abbiamo convenuto quanto sia fondamentale in questa fase sostenere le imprese vicentine che hanno una vocazione conclamata per i mercati esteri. I dati di Confindustria e della Camera di Commercio di Vicenza- spiega Sandini- confermano che la nostra è la terza provincia d’Italia per valore complessivo di export, dietro solo alle metropoli Milano e Torino: siamo primi per export pro capite e la congiuntura dell'ultimo quadrimestre 2017 è particolarmente positiva con le vendite al +5,43% nell'UE e +6,34% extra UE”.

Proprio sulla partita “estero”, sostenuta da Banca San Giorgio Quinto Valle Agno è arrivato il riconoscimento di Iccrea BancaImpresa - la banca corporate del Gruppo Iccrea – che ha certificato l’attività svolta sul territorio a favore dei clienti.

“Ci siamo classificati al primo posto a livello nazionale all’interno del costituendo gruppo bancario cooperativo per valore prodotto nel comparto estero nel 2017- spiega il Direttore generale della Banca, Leopoldo Pilati. Ciò che caratterizza il nostro impegno e quello dei nostri collaboratori sono i risultati ottenuti per le nostre imprese locali: soluzioni integrate e opportunità innovative, ma anche la capacità di individuare piani appropriati”.

“Nella provincia di Vicenza abbiamo la compagine sociale più numerosa, una fra le tre maggiori del Veneto con quasi 12.500 soci- puntualizza il Presidente. Al territorio abbiamo presentato una banca in ottima salute, con l’utile netto a 2,45 milioni di euro e un dividendo distribuito ai soci pari allo 0,5%. Solo per la parte sociale di destinazione di erogazioni al territorio abbiamo sostenuto iniziative ed Enti locali per quasi 500 mila euro”.